Editoriale

Nuovi dispositivi AIS per la navigazione

Caratterizzati per la massima semplicità d’integrazione con la strumentazione multifunzione di navigazione, Raymarine presenta i nuovi sistemi AIS650 e AIS350, adatti sia per imbarcazioni a motore che a vela.

 

Dispositivo Raymarine AIS650, ricetrasmettitore di Classe B
Fig. 1 - Dispositivo Raymarine AIS650, ricetrasmettitore di Classe B

Il sistema AIS, ovvero Automatic Identification System, opera nella banda marittima VHF, e consente lo scambio wireless dello stato di navigazione tra imbarcazioni e centri costieri di monitoraggio del traffico. Le imbarcazioni commerciali, le navi da crociera e le imbarcazioni da diporto equipaggiate con i dispositivi AIS, trasmettono e ricevono messaggi in Automatic Identification System, che comprendono il nome dell’imbarcazione, la rotta, la velocità e lo stato di navigazione corrente. Quando il sistema AIS viene interfacciato alla strumentazione per la navigazione, chartplotter o radar compatibili, l’utente è in grado di monitorare il traffico dell’area circostante l’imbarcazione, che viene aggiornato automaticamente e visualizzato sui display multifunzione della propria strumentazione.
Il nuovo AIS650 di Raymarine è un ricetrasmettitore di Classe B, in grado di ricevere i dati dalle altre imbarcazioni, e di trasmettere il proprio stato di navigazione a barche da diporto e navi dotate di sistema AIS. Quindi, oltre a “vedere” le altre imbarcazioni, la propria posizione viene visualizzata sugli schermi radar e chartplotter delle altre barche da diporto e navi più grandi. L’operatore avrà così un quadro complessivo del traffico presente nell’area circostante, aumentando la sicurezza della navigazione. I bersagli presenti sulle potenziali rotte di collisione vengono evidenziati automaticamente, con la possibilità di accedere a dati importanti come nome dell’imbarcazione, segnale di chiamata e stato di navigazione, informazioni preziose per gli utenti che viaggiano in acque trafficate o sulle principali rotte commerciali. Una caratteristica particolare dell’AIS650 è il “Modo Silent” , ovvero l’Identificazione silenziosa, che consente di disabilitare temporaneamente le funzioni di trasmissione del proprio dispositivo AIS quando non si desidera trasmettere i dati della propria imbarcazione ad altri ricevitori. L’AIS650 dispone inoltre della funzione di registrazione integrata: con l’ausilio di una scheda di memoria SD vengono registrati gli ultimi trenta minuti dei dati AIS. Si tratta di una funzione particolarmente utile per la ricostruzione degli avvenimenti, ad esempio in caso di incidenti. Il ricevitore integrato GPS con 50 canali e software di gestione, assicura dati di posizione della massima precisione.
L’AIS350 è un ricevitore AIS di “solo ascolto”, destinato a imbarcazioni più piccole che desiderano la sicurezza offerta dai sistemi AIS per monitorare il traffico dell’area circostante, senza la funzione di trasmissione (Classe B) dei dati della propria barca. Entrambi i moduli AIS di Raymarine hanno un design compatto, con dimensioni inferiori al 50% rispetto ai moduli della generazione precedente. Dispongono inoltre di interfaccia dati multiple, tra cui NMEA0 183, SeaTalkng e USB (Universal Serial Bus) per la semplice integrazione dei sistemi di navigazione con i PC.

Particolare dell’interfaccia di connessione multipla
Fig. 2 - Particolare dell’interfaccia di connessione multipla

Grazie al supporto con l’interfaccia standard NMEA 2000, entrambi i moduli sono compatibili con un’ampia gamma di prodotti di navigazione. L' AIS650 e l’ AIS350 necessitano di un’antenna AIS dedicata oppure è possibile il collegamento al sistema VHF di bordo utilizzando uno splitter VHF .

Raymarine Italia Spa
Via B. Quaranta, 57
20139 Milano, Italy
Tel: +39 02 5253 9468   
www.raymarine.it